Autismo, i programmi di Teleriabilitazione,

Dal mese di marzo 2020 la pandemia ha avuto e continua tuttora ad avere un forte impatto nelle nostre vite, con limitazioni importanti. In particolare, i bambini con disturbo dello spettro autistico possono risentire dei cambiamenti portati dall’emergenza Covid-19. Infatti, con modifiche alla loro routine giornaliera e con frequenze saltuarie e discontinue sia a scuola che a terapia, possono sentirsi disorientati per la mancanza delle attività che sono abituati a svolgere quotidianamente.

Dal momento che la pandemia ha portato prima ad un lockdown totale e ad una brusca interruzione di tutte le attività, ed ora alle ripetute ed improvvise quarantene, vi è sempre più la necessità per le famiglie di avere dei punti di riferimento e delle figure professionali che possano guidarli ad affrontare con quanta più serenità possibile il periodo, rassicurandoli sul mantenimento dei progressi fatti, che non verranno persi, ma anzi, potrebbero essere anche più facilmente generalizzati!

A questo proposito, da circa un anno, per essere più vicini alle famiglie e ai bambini, gli operatori del Santo Stefano hanno attivato un servizio di trattamento a distanza in teleriabilitazione.

Sebbene dei trattamenti online siano già stati effettuati in un gran numero di disturbi comunicativi nell’adulto e nel bambino, ci sono in letteratura ancora poche evidenze riguardo l’utilizzo della teleriabilitazione nei disturbi dello spettro autistico. Ultimamente in riabilitazione tale ambito risulta in forte crescita e suscita un grande interesse. In particolare Sutherland et al. (2018) dimostrano che l’uso della telemedicina nel bambino con disturbo dello spettro autistico è affidabile e che, nonostante la variabilità dei comportamenti dei bambini davanti allo schermo, non ci sono evidenti differenze tra il gruppo che ha effettuato trattamento in teleriabilitazione e il gruppo che ha svolto trattamento in presenza. Dalla review della letteratura effettuata nel 2018 da Sutherland, Trembath e Roberts si evidenzia come ci possano essere una serie di benefici nell’utilizzo della teleriabilitazione con bambini con autismo, con le loro famiglie ed insegnanti.

GLI INTERVENTI IN TELERIABILITAZIONE DEI CENTRI AMBULATORIALI DEL SANTO STEFANO

Gli operatori dei Centri Ambulatoriali di Riabilitazione del Santo Stefano, basandosi sulle ricerche presenti in letteratura, propongono degli interventi in teleriabilitazione in tre modalità:

  • Colloqui di counselling con le famiglie per supportare i genitori nella gestione della quotidianità con il loro bambino, in particolare nella regolazione del comportamento durante le attività domestiche e nel rapporto con fratelli e sorelle; informare sulle possibilità di avviare il trattamento sincrono o asincrono in teleriabilitazione; scegliere la modalità più indicata per il bambino e selezionare gli obiettivi che possono essere ugualmente raggiunti a distanza.
  • Intervento indiretto che si realizza tramite la condivisione con i genitori e/o caregivers di materiali specifici, scelti in base agli obiettivi definiti nel progetto riabilitativo del bambino. In questa modalità asincrona la presenza del familiare è fondamentale perché effettuerà lui stesso il lavoro con il bambino, nel momento della giornata che riterrà più opportuno, in base anche ai suoi impegni. Il logopedista e gli altri operatori sanitari effettueranno monitoraggi settimanali del lavoro, tramite visione di video di feedback delle attività svolte inviati dal genitore.
  • Intervento diretto o in modalità sincrona.In questa modalità di teleriabilitazione vengono effettuate delle videochiamate direttamente con il bambino, durante le quali vengono proposte attività da svolgere al momento insieme al terapista. Se il bambino ha difficoltà a svolgere il compito in autonomia, il genitore può assistere e partecipare alla videochiamata, aiutando suo figlio e seguendo le indicazioni del terapista.

ANCHE UNA PIATTAFORMA AD HOC, SI SPERIMENTA HEALTHMEETING

Attualmente i Centri Ambulatoriali di Riabilitazione Santo Stefano si sono dotati di una nuova piattaforma che i terapisti stanno sperimentando proprio in queste settimane per un continuo miglioramento del servizio. La piattaforma Healthmeeting è stata creata appositamente da KOS GROUP per i centri Ambulatoriali Santo Stefano e ha tutte le funzionalità delle altre piattaforme esistenti (es. condivisione schermo, chat, codice di accesso). La piattaforma permette inoltre una stesura immediata, da parte dell’operatore, del verbale dell’incontro effettuato, così da tenere traccia delle attività svolte con il bambino. Il profilo del bambino risulta dunque aggiornato ad ogni utilizzo e questo permette una maggiore rapidità nel lavoro del professionista e una digitalizzazione delle informazioni cliniche rilevanti garantendo però sempre il rispetto della privacy e la tutela dei dati sensibili.

L' OPUSCOLO INFORMATIVO 

Nel periodo particolare che stiamo vivendo, in occasione della giornata mondiale per la consapevolezza sull'autismo le logopediste del Centro Ambulatoriale Santo Stefano di Jesi hanno creato un opuscolo informativo sul trattamento dei disturbi dello spettro autistico in teleriabilitazione per sensibilizzare le famiglie e illustrare le varie modalità di intervento. Scarica l'opuscolo  Per informazioni CAR di Jesi Tel. 0731/200217 - jesi.ca@sstefano.it

 

 

 

a cura del Centri Ambulatoriale Santo Stefano Riabilitazione di Jesi
2021-03-29